L'evoluzione dei contenuti > Calendario Eventi > Geography, Alice!

Comunicanter

Geography, Alice!

La mostra di Adolfina De Stefani


MESTRE (Ve) - Prosegue fino al 28 ottobre 2012 alla 3D Gallery in piazzale Candiani 31 Geography, Alice! la mostra di Adolfina De Stefani che in occasione dell'inaugurazione del 14 settembre scorso ha messo in scena la performance Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovo' - Through the looking glass and what Alice found there con la partecipazione di Caterina Fabris.

"Se e' vero che geografia ha assunto piu' volte connotati differenti rispetto a quelli per i quali il termine era stato coniato – spiega Michele Govoni - allora qui tutto inizia con una geografia: per quanto piccolo e racchiuso, lo spazio di una galleria d'arte in cui vi sia realizzato un percorso espositivo, definisce o, meglio, connota uno spazio geografico. Anche la fiaba a modo suo da' vita e ragion d'essere ad una geografia, la quale e' polisemicamente legata ad una individuazione dello spazio del racconto e, al tempo stesso, ad una definizione di spazi e tempi particolari. Ed e' nello stesso modo che un contesto performativo individua, percorre, identifica e spesso stravolge una geografia. Dall'incontro tra queste nasce "Geography, Alice!".

Adolfina De Stefani, originaria di Bosaro, laureata in Architettura a Venezia ha insegnato al liceo artistico di Padova, e' attiva in campo artistico dalla seconda meta' degli anni '60, (Land Art) con collettive e personali in Italia e all'estero. Ama esplorare spazi e strutture, dalle gallerie alle archeologie industriali dove sono espliciti i riferimenti all'arte contemporanea, al design e all’architettura. Il suo lavoro nasce da una serie di riflessioni sul linguaggio delle performance con particolare attenzione all'utilizzo di strumenti multimediali per creare nuove relazioni tra spazio, tempo, immagini, suoni, pubblico e performer. Cerca di fare luce sul fenomeno del corpo come elemento fondamentale della performance. Nei suoi gesti converge il suo immaginario, dal segno urbano alle tracce di storie impossibili, a pensieri interiori, creando una sensazione emozionale pura e una nostalgia per un futuro piu' equilibrato.
Piera Marsilio


ultimi aggiornamenti!


CopyLeft Piera Marsilio & Plastic Jumper - All Right Reserved 2002/2010 - l'anno del contattto
piera[at]plasticjumper.it - contact[at]plasticjumper.it

powered ^____^ with Pricilla CMS - all right reserved 2002/2010 - l'anno del contatto - accesso redazione 2477 click